Terremoto, Ente Bilaterale Terziario e Turismo consegna contributo al sindaco di Norcia

Il Presidente Roberto Manzoni: “Un segnale della vicinanza e del sostegno di imprenditori e lavoratori del commercio e del turismo”

Un assegno di 25mila euro per aiutare il ripristino delle imprese della rete commerciale e turistica colpite dal sisma. È quanto consegnato oggi al Sindaco di Norcia Nicola Alemanno da una delegazione di EBN. TER e EBN, gli Enti Bilaterali Nazionali del Terziario e del Turismo costituiti da Confesercenti, guidata dal Presidente Roberto Manzoni e dal Vice Presidente Antonio Vargiu.

“Si tratta di un piccolo contributo rispetto ai mezzi economici necessari alla ricostruzione”, spiega il presidente Manzoni. “Una cifra che non cambia la vita degli imprenditori. Ma che costituisce un segnale della vicinanza e del sostegno di operatori e lavoratori del commercio e del turismo nostri associati alle attività di Norcia colpite dalla catastrofe. Dopo il contributo di 50mila euro raccolto dalle imprese di ristorazione Confesercenti a favore di Amatrice, gli Enti bilaterali si sono subito attivati per il sostegno di tutta l’area colpita dal territorio, in modo da contribuire alla ripartenza degli esercizi commerciali distrutti dal sisma. Abbiamo sempre sostenuto che le imprese commerciali e turistiche illuminano i centri urbani, ma nel vostro caso la loro riapertura, oltre a creare importanti momenti di aggregazione, sarebbe il segnale che la vita riprende nonostante la tragedia. Crediamo che in circostanze come questa si debbano mettere in campo tutti gli strumenti possibili – ha concluso Manzoni – e noi cercheremo di fare nel nostro meglio: abbiamo infatti in programma di portare segnali tangibili della nostra solidarietà a tutto il territorio colpito ed agli imprenditori: dopo Amatrice oggi a Norcia e la prossima settimana a Ussita”.

“Dare un contributo al rilancio di Norcia, città natale di San Benedetto e ‘capitale della norcineria’ per noi è un onore”, sottolinea il Vice Presidente Antonio Vargiu, che ha posto l’accento sull’importanza di togliere anche l’ultimo velo di diffidenza che si è creato nell’opinione pubblica verso questi luoghi, identificati esclusivamente come luoghi del terremoto.

“Ringrazio Confesercenti – dice il sindaco Nicola Alemanno. Ogni apporto per noi è molto importante, perché abbiamo bisogno di sentire la vicinanza delle persone, anche le nostre piccole e piccolissime imprese che hanno scelto di rimanere dopo il territorio dl 1979 e quello del 1997. Il sisma del 24 agosto, nonostante la sua potenza, ha trovato un territorio resiliente che in 50 giorni era riuscito a ripartire. Poi il 30 ottobre, purtroppo, ci ha nuovamente colpito profondamente. Dobbiamo ringraziare i nostri commercianti che hanno accettato la sfida di riprendere le loro attività e far rivivere il centro, cuore pulsante della nostra città. Per questo dico che la vostra presenza è importante perché testimonia la forte vicinanza a un tessuto imprenditoriale pieno di eccellenze, alimentari e turistiche. Grazie a voi come teniamo a ringraziare il grande cuore di tutti gli italiani che ci hanno dimostrato, in questo anno, quanto siamo stati e siamo nei loro pensieri”.

……Leggi tutto      

Pin It